A Scià, l’arte e il recupero degli antichi vigneti

L’azienda Agricola A Scià, impegnata da 4 anni nel recupero dei vigneti, ha raggiunto nel 2018 i 3 ettari di terreno, collocati tra Monterosso e Vernazza. Ultimo di questi è la collina dell’Eremo della Maddalena, ricostruita nei muretti a secco ed innestata dei tipici vitigni del territorio
Albarola, Vermentino e Bosco. Tutto ciò contribuisce, oltre che alla bonifica agricola, anche alla veduta storica.
Sensibile alla cultura ed alla storia di questi territori A Scià si sposa con l’arte, la valorizzazione degli “artisti” che con passione e duro lavoro hanno nei secoli contribuito alla costruzione di questo paesaggio pittoresco e da cui ora trovano ispirazione.

Vigneto degli Eremiti abbandonato da 50 anni

L’Azienda Agricola Monterossina A Scià è impegnata nel recupero dei terreni abbandonati:
(per la produzione del vino DOC Cinque Terre) la collina dell’Eremo della Maddalena, trascurata da oltre 50 anni, è ora in restauro in collaborazione con Elisabetta Cocciolo.
L’Eremo della Maddalena antico gioiello di Monterosso è ora suggestivo luogo di incontro tra vino tradizione e arte…

Schiacchetrà Riserva “A Scià Gold Hair”

Schermata 2017-10-27 alle 16.24.36

Cinque Terre Sciacchetrà è un vino passito dolce, giallo dorato, con sentori di frutta secca, miele e caramello. Uva: Bosco appassita. I suoi grappoli accuratamente scelti, sgranati a mano uno ad uno, si trasformano in un vino complesso di profumi e denso come la sua tradizione. Per ottenere un buon Schiacchetrà, è importante rispettarne i tempi; A Scià Riserva rimane in affinamento per ben 36 mesi: in barrique di rovere francese per i primi 24, in piccoli caratelli di ciliegio e rovere per i restanti 12.
La bottiglia è vestita dalla Designer Hélène Barró, che afferma:  “Lo Sciacchetrà non può che essere Donna! Il suo colore dorato e il suo sapore passionale mi fa pensare ad una treccia lunga che brilla al sole”.
Vino da meditazione abbinato a formaggi dal sapore deciso ed intenso, più tradizionalmente con il bucellato o pandolce genovese, temperatura di servizio 14 gradi.

Pensieri appesi e angoli nascosti delle Cinque Terre

Già noto l’impegno costante che l’Azienda Agricola A Scià offre nella valorizzazione dell’arte e la letteratura. Lieta quindi di presentare, dopo il successo ottenuto dal suo primo libro “guida infografica alle Cinque Terre-gastronomia, curiosità e sentieri”  la pubblicazione di quest’opera:” Pensieri appesi e angoli nascosti delle Cinque Terre” illustrata dall’artista Monterossina Hélène Barraud.
Schermata 2017-10-27 alle 14.55.56.png

Segni delicati, colori che riempiono volumi semplici,
macchie ostinate e ripetute,
memorie di immagini e profumi della sua terra.
è così che Hélène Barraud nei suoi acquerelli soddisfa l’esigenza
di esprimersi e lascia affiorare un mondo sospeso tra la leggerezza del colore diluito e l’incertezza del segno.
Dettagli di luoghi e grovigli di ricordi, appena accennati da parole, ci trasportano in un universo discreto e raffinato, ruvido e caldo come le rocce bruciate dal sole e segnate dalla salsedine del mare delle Cinque Terre. Nulla è scontato nella semplicità dei ricordi che riaffiorano tra queste pagine. 
M.R.

Schermata 2017-10-27 alle 15.20.00.png

 

Sciacchetrà e tradizione

Lo Sciacchetrà nasce dalla scelta giusta, i grappoli, cresciuti al sole acquistano un colore dorato.
Dopo la vendemmia l’uva accuratamente deposta viene fatta riposare.
Ora, come vuole la tradizione, sagge e rapide mani si occupano della sgranatura.

Luoghi del cuore

Ogni viaggiatore ha luoghi del cuore che rimangono impressi nella memoria.
Parte per destinazioni esotiche, lontane, talvolta irraggiungibili, si ferma, osserva, tira fuori la macchina fotografia per fermare per sempre un istante che ai suoi occhi sembra magnifico.
Poi, il viaggiatore torna a casa, in quel paesino delle Cinque Terre.
I ricordi del viaggio si ammucchiano confusi, i giorni d’inverno si rincorrono, come il sole e le nuvole spinte dal vento, e poi quella burrasca che sigla nel cielo un tramonto che toglie il fiato.
E il viaggiatore si ferma, non tira fuori la macchina fotografia ma quei colori gli graffiano il cuore, sono i colori di casa sua. I più belli!

Sciacchetrà Riserva

Raccolta uve per appassimento destinate alla produzione del vino CINQUE TERRE SCIACCHETRA’ DOC.
Raccolta manuale, selezione in vigneto dei grappoli migliori, piu sani ed integri.
I grappoli vengono distesi con cura e lasciati in appassimento sino ai primi giorni di novembre, momento in cui si passa alla loro vinificazione.
il cinque terre sciacchetra 2017 dell ‘azienda agricola è la terza vendemmia.
La vendemmia 2015 è la prima annata, uscira’ in commercio a dicembre /gennaio 2018 con la dicitura RISERVA.